Inserisci sotto la tua richiesta per verificare le nostre migliori offerte oppure chiamaci al (+39) 055 229297
Palazzo Pitti

Palazzo Pitti si trova lungo la strada che dal Residence I Colli porta verso il centro della città ed è situato sul colle di Boboli, da cui prende il nome il famoso giardino.

Il palazzo, all’epoca il più grande edificio residenziale privato della città, fu costruito nella seconda metà del XV secolo da Luca Pitti, un ricco mercante Fiorentino, per rivaleggiare con la famiglia de Medici.

Secondo Giorgio Vasari, storico d’arte del tempo, il progetto originario del palazzo appartiene a Filippo Brunelleschi, uno dei più famosi architetti del tempo, che progettò anche la famosa cupola di Santa Maria del Fiore.

Il complesso di palazzo Pitti, anche se nel corso dei secoli ha subito diversi rimaneggiamenti, ancora oggi rispecchia in tutto il tipico palazzo rinascimentale. L’edificio si sviluppa in un cubo dove altezza e profondità coincidono, e la struttura è composta da mura in pietra tipiche dello stile fiorentino.

Quando nel 1919 venne decretato il passaggio dell’intero immobile allo Stato italiano, palazzo Pitti diventò sede di di alcuni dei più prestigiosi musei fiorentini.

Una visita a palazzo Pitti significa poter vedere la Galleria Palatina e gli appartamenti reali, la Galleria d’Arte Moderna, la Galleria del Costume meglio conosciuto come Museo della Moda e del Costume, l'Opificio delle Pietre Dure e il famoso Giardino di Boboli.