Inserisci sotto la tua richiesta per verificare le nostre migliori offerte oppure chiamaci al (+39) 055 229297
Opificio delle Pietre Dure

L’Opificio delle Pietre Dure è un istituto autonomo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, riconosciuto a livello mondiale, e si occupa del restauro, della manutenzione di opere d’arte e dell’insegnamento del restauro stesso.

 

Nato per volere di Ferdinando I de’ Medici, come manifattura per la lavorazione di arredi in pietre dure, è stato poi trasformato, nel corso dei secoli, in un istituto che si occupa prevalentemente di attività di restauro, anche in seguito alla disastrosa alluvione del 1966 e alla fusione con il Laboratorio dei restauri della Soprintendenza.

 

Oggi l’istituto è: un centro del restauro, suddiviso in settori che corrispondono ai diversi materiali di cui si compongono le opere d’arte, principalmente rivolto alle sculture e ai manufatti lapidei, con un interesse particolare rivolto all’edilizia storica; sede di una scuola di formazione; biblioteca , altamente specializzata nel restauro di libri e museo.

 

Nella parte museale dell’opificio sono raccolti diversi pregevoli manufatti in pietre dure, risalenti prevalentemente al periodo granducale mediceo, come per esempio: cabinet, placche e targhette intarsiate, piani di tavolini e un gran repertorio di decorazioni con fiori, frutta, animali e altre scene pittoriche come, fra le tante, una  bellissima veduta di Piazza della Signoria.

 

Fra le opere più belle ci sono un caminetto in stile barocco, interamente ricoperto di malachite e alcune copie di quadri, eseguite con la tecnica dell’intarsio.